Sapevi come funziona il microonde?

Se oggi possiamo comodamente scaldare o cuocere i cibi, o addirittura scongelarli in pochi minuti, lo “dobbiamo” alla seconda guerra mondiale che, tra le tante scoperte tecnologiche, registra anche il forno a microonde.
Era il 1940 quando l’esercito britannico adottava il magnetron (valvola termoionica ad alta potenza destinata alla produzione di microonde) per potenziare e migliorare i radar . Ma correva l’anno 1944 quando l’ingegnere statunitense Percy Spencer, dipendente della società Raytheon, ed impegnato all’epoca nello studio delle microonde, un giorno, mentre lavorava su un radar acceso, usando magnetron per realizzare radar militari, si accorse che un cioccolatino che aveva in tasca si era sciolto.
Così intuì che poteva esserci un impiego molto efficace dello stesso sistema sui cibi. Provò quindi intenzionalmente a cuocere il pop corn; in seguito provò con un uovo, che però esplose, finendo in faccia a uno degli sperimentatori, finchè, dopo vari esperimenti, l’anno dopo la Raytheon brevettò il processo di cottura a microonde, realizzando poi, nel 1947, il primo apparato destinato alla commercializzazione, chiamato “Radarange”, che era alto 1,8 m, pesava 340 kg, aveva un sistema di raffreddamento ad acqua e produceva una potenza in radioonde di 3 kW, che è da 2 a 4 volte la potenza dei forni domestici attuali. Fu subito un successo! Tanto che per espandere il mercato la Raytheon acquistò la “Amana”, produttrice di elettrodomestici dell’Iowa.
In Italia, il forno a microonde inizia a diffondersi solo negli anni Ottanta, dovendo abbattere qui, a differenza di altre nazioni, molteplici pregiudizi.

Sapevi come tenere il microonde sempre curato perfettamente?

ricambi microonde su figevida.it

Da cosa dipende quel cattivo odore che emana dal nostro forno a microonde? La risposta è semplice: dallo sporco. Per eliminare i cattivi odori e fare in modo di conservare più a lungo possibile il nostro microonde è importante dedicare un po’ del nostro tempo ad alcune semplici operazioni di pulizia e manutenzione.
Conoscere alcune di queste tecniche da eseguire farà in modo che il nostro elettrodomestico sia sempre pulito e pronto ad essere funzionante nei momenti di bisogno. Prima di tutto, bisogna agire in sicurezza: rimuovi la spina dalla presa di corrente e assicurati che l’apparecchio sia freddo. Dopo aver rimosso il piatto girevole, pulisci bene l’interno utilizzando appositi prodotti per il trattamento dello sporco e del grasso, i principali responsabili di quel fastidioso puzzo che senti quando usi il microonde.
Se l’odore non sparisce controlla che il piatto girevole non sia danneggiato o bruciato. Qualora la causa del problema fosse questa, allora sostituisci il pezzo. A danneggiare il piatto il più delle volte è la tipologia di recipiente che usiamo per scaldare il cibo: evita sempre di utilizzare contenitori in metallo, argentati o dorati. Importante è anche:

● ricordarsi di selezionare la potenza e impostare il timer in base al cibo da riscaldare;
● non mettere a scaldare prodotti come peperoncini piccanti, carne cruda, frutta, patatine frutta o uova, perché potrebbero perdere il loro sapore, se non addirittura esplodere.

La pulizia del forno a microonde è molto semplice e richiede davvero pochissimo tempo. Eseguirla periodicamente è importante affinché i nostri cibi siano sempre ben riscaldati e l’elettrodomestico sia sempre pulito e funzionante.

Negozi online di ricambi microonde: perchè scegliere noi?

Se stai cercando ricambi microonde, sei nel posto giusto: offriamo le migliori soluzioni per riparare la lavastoviglie nel minor tempo possibile. Figevida ti offre un'ampia gamma di ricambi sempre disponibili con spedizione espressa gratuita su tutti i prodotti. Abbiamo oltre un milione di articoli che gestiamo con moltissime compatibilità per verificare qual è il ricambio idoneo da acquistare. Scegiere i ricambi per riparare il tuo microonde è facile e veloce grazie anche alle nostre guide presenti nel blog.